Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Da Espn negli Usa a BeIN sport in Australia, ecco chi trasmette la Serie A nel mondo

Quella in partenza sabato 24 agosto sarà la stagione della Serie A TIM che celebrerà i 90 anni dalla nascita del Campionato a girone unico. Tra i 20 club partecipanti, fra presente la Lega Serie A in un comunicato, saranno presenti tutte le 12 squadre che hanno vinto lo scudetto in questi ultimi 90 anni.

Una competizione che ha seguaci in tutto il mondo. Lo scorso anno, stando ai dati forniti dalla Lega Serie A, i telespettatori sono stati 630 milioni, in crescita del 5% rispetto a quelli della stagione precedente. “La programmazione all’estero della Serie A TIM 2018/2019, comprensiva di dirette, differite, repliche, highlights, magazine, contenuti addizionali e di supporto su piattaforme lineari e non, ha totalizzato quasi 110.000 ore di trasmissione, raggiungendo circa 1 miliardo e 670 milioni di abitazioni e registrando una crescita dell’8% rispetto all’anno precedente (Fonte dati Nielsen)”.

Ora, per la stagione in partenza – le cui partite saranno trasmesse in Italia in esclusiva da Sky (7 su 10 ogni settimana) e Dazn (3 su 10) – ci sono più di 60 broadcaster a garantire la copertura per il campionato di Serie A che sta per cominciare in circa 200 territori esteri.

Ecco l’elenco. 

Africa subsahariana: Supersport, Canal Plus;

Americhe: DAZN (Brasile), Rede TV (Brasile), DAZN (Canada), Telelatino Network (Canada), ESPN Sur (America Centrale, America del Sud, Carai-bi), ESPN USA (USA e Territori USA);

Asia: CBC Sport (Azerbaigian), BeIN Sports (Cambogia, Filippine, Hong Kong, Indonesia, Laos, Taiwan, Tailandia), CCTV (Cina), PPTV (Cina), Eclat (SPOTV) (Corea del Sud), DAZN (Giappone), SkyPerfect (Giappone), KTRK (Kirghizistan), Macau Cable TV (Macao), Fox Networks Group Asia (Male-sia, Singapore), Eleven Sports Network (Myanmar), Skynet (Myanmar), Pakistan Television Network (Pakistan), Setanta Eurasia (Stans), Sony Pictures Network (Subcontinente Indiano), Uzreport TV (Uzbekistan), FPT Telecom (Vietnam);

Europa: DigitAlb (Albania, Kosovo), Eleven Sports Network (Belgio, Lussemburgo), Play Sports (Belgio), TV Arena Sport (Bosnia Erzegovina, Croazia, Macedonia, Montenegro, Serbia, Slovenia), RTRS (Bosnia Erzegovina), A1 (MAX Sport) (Bulgaria), Cytavision (Cipro), TV2 Danmark (Danimarca), Strive (Danimarca), Sanoma (Finlandia), BeIN Sports (Francia, Territori francesi d’oltremare), DAZN (Germania, Austria), Sport1 (Germania), ForthNet (Grecia), Vodafone (Islanda), One (Israele), GO Melita (Malta), TV2 (Norvegia), Setanta Eurasia (Paesi Baltici, Paesi CSI), Ziggo Sport (Paesi Bassi), Eleven Sports Network (Polonia), Sport TV (Portogallo), Premier Sports (Regno Unito, Irlanda), Digisport Czech (Repubblica Ceca, Slovacchia), Digisport Romania & Hungary (Romania, Ungheria), Match TV (Russia), Telesport (Russia), Sport TV (Slovenia), Movistar (Spagna), TV4 (Svezia), Teleclub (Svizzera, Liechtenstein), BeIN Sports (Turchia), TRBC (Ucraina);

MENA: BeIN Sports;

Oceania: BeIN Sports (Australia), Fiji TV (Isole Figi), Sky Sports New Zealand (Nuova Zelanda);

News: SNTV (Globale), EBU (Europa), ZDF (Germania).