Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Discovery compra dal Gruppo L’Espresso il canale 9: Deejay tv

E’ arrivata la conferma ufficiale all’indiscrezione pubblicata dal Sole24Ore.it: Gruppo L’Espresso e Discovery hanno raggiunto l’accordo per il passaggio a Discovery di All Music, società editrice del canale generalista Deejay Tv. Il canale continuerà a “girare” sui Mux Persidera (joint venture fra Telecom Italia Media e Gruppo L’Espresso) e il valore della transazione è stato quantificato in 17 milioni di euro. In verità si parla di una cifra intermedia fra 10 e 24 milioni di euro, a quanto risulta al Sole 24 Ore. Tutto dipenderà dal mantenimento del canale 9, sub judice nella partita del telecomando, ma anche da altri fattori, come conferma lo stesso comunicato de L’Espresso che parla di “iniziative congiunte legate al mondo digitale e pubblicitario”.
A questo punto, però, non si può che rilevare come la sfida sul digitale terrestre si stia facendo molto dura. Sky ha raddoppiato con il canale 27 del digitale terrestre acquistato da Class Editore. E di sicuro a La7 non saranno contenti per l’arrivo di un concorrente senz’altro temibile, e che lo ha già sorpassato nei ricavi pubblicitari.

Di seguito il post con cui anticipavamo la notizia

Il Cda del Gruppo l’Espresso avrebbe venduto All Music: la società editrice di Deejay Tv, emittente che trasmette sul canale 9 del digitale terrestre. La voce circolava da tempo e fra i potenziali acquirenti era stato fatto il nome di Discovery.

Se le voci sulla vendita – sancita dal Cda ieri – dovessero essere confermate si tratterebbe del debutto di Discovery nella tv generalista. Discovery Italia ha chiuso l’anno con il 6% di share come terzo editore e come quarto editore per ricavi: l’ultimo bilancio pubblico indicava una cifra attorno ai 140 milioni di euro che dovrebbero salire a 180 quest’anno, visto che le previsioni sono quelle di un aumento della pubblicità nell’ordine del 20-25 per cento.

Si parla comunque di una sfida importante per la emittente guidata in Italia dall’amministratore delegato Marinella Soldi, che fa il miglior colpo possibile nell’operazione che stava studiando da tempo: avanzare nella numerazione Lcn. Si era parlato in fatti di un interessamento per Rete Capri (20 del Dtt) o di Tv 2000 (28 del Dtt). Certo, occorrerà valutare quanto succederà sul fronte regolamentare, visto che il canale 9 è sub judice e potrebbe anche essere attribuito a una tv locale dal commissario ad acta che sta lavorando sul punto, a seguito di tutta una serie di ricorsi.

Ma la posizione 9 rappresentava un boccone troppo ghiotto. E probabilmente l’occasione si è presentata anche perché il Gruppo L’Espresso aveva tutta la convenienza a vendere. Il rosso di All Music, solo nel 2013, è stato di 5,5 milioni di euro. Meglio concentrarsi sul core business