Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gennaio nero per la pubblicità in Tv: #Mediaset (-4,7%), #La7 (-13%), #Rai (-12,1%). Cresce #Sky (+12,6%)

Perde Mediaset (-4,7%); perde La7 (-13%); perde la Rai (-12,1%). L’unico fra i grandi broadcaster a registrare raccolta e quota di mercato in aumento è Sky (+12,6%). Per l’emittente di Murdoch il market share sulla raccolta pubblicitaria è salito in un anno dall’8,7 al 10,3%. Mediaset è rimasta leader con quota sostanzialmente stabile al 62,6%, mentre per la Rai la quota di mercato è scesa dal 21,7% al 20,1%. Anche quella di La7 è solo leggermente scesa dal 4,5 al 4,1%.

A ogni modo, i dati Nielsen sulla raccolta pubblicitaria diffusi oggi – di cui in questa sede voglio dare conto con un’elaborazione sulle stime Nielsen sui dati dei singoli broadcaster – testimoniano di come gennaio sia stato difficile per il piccolo schermo. C’è da tener presente che il 2014 si è chiuso per la raccolta pubblicitaria della Tv con un calo minimo, dello 0,5%.

A gennaio è invece andata peggio. Il calo per la raccolta in Tv è stato del 4,8 per cento. Secondo le stime Nielsen elaborate dal Sole 24 Ore, Mediaset ha chiuso il mese di gennaio a quota 164,28 milioni. All’appello rispetto a 12 mesi prima mancano 8 milioni di euro. Per La7 i milioni in meno sono 1,6, ma con una perdita a doppia cifra, visto che il totale della raccolta dell’emittente di Urbano Cairo a gennaio è stata sui 10,8 milioni.

Per la Rai gennaio ha portato un non felice regalo: 7 milioni in meno di raccolta rispetto a gennaio 2014. Anche qui la perdita è in doppia cifra, con una raccolta scesa a 52,7 milioni di euro. Per l’emittente pubblica a questo punto occorrerà vedere l’andamento nel corso dell’anno, con la consapevolezza che mancando il Mondiale di calcio – che ha sopstenuto gli investimenti pubblicitari sulla Rai come di Sky, e quindi delle emittenti che hanno trasmesso i match – il 2015 non potrà che risentirne.

In aumento invece sia Mtv (da 4,4 a 5,2 milioni di euro; +18%), sia Discovery Kids (la Nielsen monitora solo una parte dei canali Discovery) con 1,5 milioni di euro

L’aumento più significativo, per peso del broadcaster, è comunque quello di Sky. Per l’emittente della galassia Murdoch la raccolta è salita di 3 milioni rispetto a gennaio 2014: da 23,9 a 26,9 milioni di euro. Nel 2014 Sky ha registrato una raccolta salita del 18,2% a 413,6 milioni contro i 2,1 miliardi di Mediaset (-3,8%), i 769 milioni di Rai (+0,1%) e i 154,9 milioni di La7 -2,1%)